Home » Cosa facciamo

Attività

Reti di Riserve: a cosa servono?

Più del 30% dell'intero territorio provinciale è costituito da aree protette. Milioni sono i visitatori che ogni anno convergono qui da tutta Europa, consapevoli del valore di questa ricchezza. Il progetto Rete di Riserve (L.P. 11/07 "Governo del territorio forestale e montano, dei corsi d'acqua e delle aree protette") nasce proprio da questo presupposto: le aree protette sono una componente fondamentale del patrimonio regionale e in quest'ottica vanno gestite.

La Rete di Riserve nasce da un accordo volontario fra Comuni che hanno condiviso un'ottica di sviluppo sostenibile che vede nella protezione del proprio ambiente e della propria tradizione un elemento culturalmente ed economicamente cruciale.

La Rete di Riserve non aggiunge aree protette o nuovi vincoli ma propone un nuovo modello di gestione decentralizzato, per quelle esistenti. Le misure, le strategie e l'implementazione delle misure di conservazione devono essere condivise e promosse dai soggetti più indicati a capire le necessità del territorio e stimolarne lo sviluppo: le comunità locali e le relative amministrazioni.

Rete di Riserve Alpi Ledrensi: obiettivi

  • Individuare le azioni che necessarie a rendere sempre più le aree protette una risorsa per il territorio
  • Implementare la conservazione intesa come forte strumento di valorizzazione territoriale
  • Promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio
  • Creare strumenti per rendere la gestione del territorio condivisa e partecipata
  • Promuovere una dinamica di gestione partecipata
  • Sostenere, salvaguardare e promuovere le attività tradizionali
  • Sostenere, salvaguardare e promuovere le attività ricreative, turistiche e sportive compatibili.

Rete di Riserve: azioni!

Per raggiungere gli obiettivi delle Rete di Riserve sono state individuate delle azioni prioritarie, le prime di un lungo percorso di gestione, che rappresentano la progressiva concretizzazione del progetto condiviso. Ogni azione che prevede investimenti sul territorio e coinvolgimento, anche economico, delle comunità locali.

Attività
(foto di F. Rigobello)
 
QR Code