Home » Cosa facciamo » Progetti speciali

FAQ

Cos'è un dato iNaturalist e come posso raccoglierlo?
iNaturalist raccoglie i dati da chiunque ida di partecipare a uno o più progetti, registrandosi. I dati sono costituiti da fotografie di organismi che possiamo fare direttamente con il nostro telefono scaricando la app di iNaturalist o dal computer, caricando la foto che abbiamo fatto con la nostra macchina fotografica. Non ci sono richieste informazioni obbligatorie quando carichiamo il dato.

E se non conosco il nome dell'organismo che sto fotografando?
Niente paura: non si può sbagliare in iNaturalist. Se conosciamo il nome dell'organismo che stiamo osservando possiamo inserirlo. Possiamo mettere il nome scientifico o quello comune. Ma se non abbiamo idea di cosa sia ciò che stiamo vedendo possiamo lasciare vuolto lo spazio "nome" e segnalare invece (con apposito comando preimpostato) che abbiamo bisogno di aiuto per l'identificazione. Nel progetto ci saranno degli esperti naturalisti e ricercatori che quando vedranno la nostra richiesta di aiuto provvederanno all'identificazione dell'organismo, inserendo il record corretto.
Se invece siamo in dubbio possiamo inserire il nome che ci pare più probabile. Se è sbagliato gli esperti online ci segnaleranno l'errore (ci arriverà direttamente una mail) e lo correggeranno.

Dove ho fatto la foto?
Georeferenziare i dati è fondamentale per il corretto monitoraggio e per le informazioni che possiamo poi dedurre dalla presenza di un determinato organismo. Le fotografie, se scattate con lo smartphone e l'applicazione iNaturalist, sono automaticamente georeferenziate (per collocare il dato sulla mappa). Anche la macchina fotografica ha quest'opzione, in altro caso possiamo prendere i dati con un gps e poi riportarli nella scheda precompilata iNaturalist quando carichiamo il dato, altrimenti ancora cerchiamo di descrivere dettagliatamente il posto dove abbiamo fatto l'osservazione.

Che caratteristiche deve avere la foto?
Generalmente quando si raccoglie un dato di un organismo, insieme alla foto vengono raccolti campioni di vario genere. Nel nostro caso invece la foto è l'unica informazione che noi - e gli esperti on line - avremo a disposizione per riconoscere un'animale o una pianta. E' indispensabile che questa sia perfettamente a fuoco e sufficientemente vicina da poter permettere l'individuazione dei particolari salienti per l'identificazione. Naturalmente la distanza dev'essere calibrata anche per non far scappare l'animale ?

E se non ho lo smartphone posso partecipare comunque?
Certo! Basta iscriversi on line al progetto dal proprio computer e poi fare le foto con la macchina fotografica. Una volta scaricate le foto nel computer potremo caricarle nel progetto Ledronatura direttamente dalla nostro account di iNaturalist.

Prima dell'incontro consigliamo chi ha smarphone android e iphone di scaricare l'app gratuita Inaturalist (potete usare i link che trovate sotto), a cui noi parteciperemo con il Progetto Ledronatura.

Quante foto posso caricare?
Più ne hai più ne metti!
 
QR Code