Home » Chi siamo » Organi di gestione

Conferenza di Rete

E' la "cabina di regia politica" della Rete di Riserve. Momento di incontro dei rappresentanti dei Comuni e degli Enti Finanziatori, la Conferenza di Rete supervisiona le attività e discute sugli indirizzi delle attività.

La Conferenza della Rete è composta da:

  1. il Presidente della Rete
  2. il Sindaco di ciascun Comune aderente alla Rete delle Riserve (escluso il capofila) o un consigliere con delega assessorile
  3. l'Assessore all'Ambiente delle Comunità di valle di Giudicarie e Alto Garda
  4. il presidente del BIM Sarca e BIM Chiese o loro delegati.

La Conferenza della Rete è costituita per la durata dell'Accordo di Programma e svolge le seguenti funzioni:

  • a. decide in materia di organizzazione, di personale, di contabilità e di gestione finanziaria;
  • b. verifica lo stato di attuazione del Piano di gestione;
  • c. nomina o revoca il Coordinatore tecnico determinandone i compiti e il compenso e i membri del Comitato Tecnico;
  • d. decide in ordine a deleghe di particolari funzioni al Coordinatore tecnico;
  • e. approva il programma d'azione quale strumento per stabilire gli interventi da realizzarsi annualmente e definire le attività di partecipazione e comunicazione ad essi collegate;
  • f. stabilisce la composizione, la durata e l'attività del Forum Territoriale e ne valuta le proposte;
  • g. stabilisce il numero, luogo e programma per le attività di divulgazione delle attività e il coinvolgimento dei cittadini alla Rete;
  • h. approva una relazione annuale sullo stato di attuazione della Rete;
  • i. decide e stabilisce ogni altro aspetto riferibile alla governance della Rete;
  • j. adotta una prima bozza del piano di gestione da sottoporre a tutti i soggetti firmatari dell'accordo di programma per giungere a una seconda adozione del piano da trasmettere da parte dell'Ente capofila alla Provincia per l'approvazione definitiva ai sensi dell'art. 11 del "Regolamento concernente le procedure per l'individuazione delle Zone speciali di conservazione e delle Zone di protezione speciale, per l'adozione e l'approvazione delle relative misure di conservazione e dei piani di gestione delle aree protette provinciali, nonché la composizione, le funzioni e il funzionamento della cabina di regia delle aree protette e dei ghiacciai e le disposizioni per la valutazione di incidenza (articoli 37, 38, 39, 45, 47 e 51 della legge provinciale 23 maggio 2007 n. 11)";
  • k. decide nel merito delle proposte elaborate dal Gruppo di Lavoro della rete e/o Laboratorio, qualora queste si discostino dagli indirizzi approvati;
  • l. decide in merito alla redazione del piano di gestione della rete di riserve.
 
QR Code